“Pene d’amor perdute” rappresentazione Teatrale curata da ScenaNuda 10 Novembre

banner-sito_altriluoghi-e1505815580954-copyIl progetto ‘Altri Luoghi Festival’ ha lo scopo di creare una rete culturale, un tessuto con altre realtà virtuose del territorio di Reggio Calabria e Provincia, attraverso cui veicolare le informazioni e i messaggi che il Festival Miti Contemporanei vuole trasmettere fidelizzando il pubblico, che potrà partecipare al programma principale del Festival.

“AltriLuoghiFestival” mette in scena numerose e variegate Performance.

Giorno 10 Novembre alle ore 18:00 sarà al Museo dello Strumento Musicale per la rappresentazione di:
“Pene d’amor perdute”
con gli allievi del laboratorio di recitazione condotto da Scena Nuda.

Pene d’amor perdute è una commedia aristocratica. La trama è semplice: Ferdinando, re di Navarra, e i suoi tre gentiluomini di corte, stanchi di una vita dissoluta, decidono di dedicarsi agli studi e alla contemplazione, formulando un solenne giuramento che però non riusciranno a rispettare: rinunciano infatti alle donne e all’amore, votandosi per tre anni a vita ascetica e rigorosa. Li renderà spergiuri l’arrivo della bella Principessa di Francia accompagnata da tre dame della sua corte, inviata dal padre in missione speciale per recuperare i diritti sull’Aquitania. Una delicata elegia di sentimenti sospesi e del tempo che fugge. L’ambiguità, in questo caso, non deriva – come altrove – da travestimenti e sorridenti scambi di identità sessuale, ma riguarda soprattutto la natura degli stati d’animo dei personaggi, la repentinità con cui essi trascorrono dall’allegria alla mestizia, dall’estasi dell’abbandono nel trasporto amoroso all’ombra raggelata del rimpiantoNon mancate.

Rispondi

Puoi usare gli attributi e i tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>